Politica fiscale

FISCUS (in latino) si riferisce a una borsa, e FISC (in inglese) è un tesoro reale o stato. Così, la politica fiscale è quello in base al quale il governo usa i suoi programmi di entrata e di spesa per produrre effetti desiderabili sul reddito nazionale, la produzione, e l’economia. Si è quindi utilizzato come dispositivo di bilanciamento per l’economia.
Economia possono essere classificati come microeconomia e macroeconomia. Questi hanno obiettivi diversi che sono richiesti da raggiungere; gli strumenti per raggiungere questi obiettivi, vale a dire, le politiche possono essere classificati come fiscale, monetaria, il reddito, e di valuta estera. I primi punti al funzionamento del tesoro del governo, i suoi due elementi principali essendo la spesa pubblica e la tassazione. La seconda indica l’offerta complessiva di moneta nell’economia. L’offerta di moneta in collaborazione con i depositi bancari ha un effetto diretto sui tassi di interesse investimento, e, a sua volta, sulla produzione totale, oltre influenzare il livello di occupazione e prezzi. Il terzo si propone il controllo dei prezzi, fissando così la strada reddito nazionale è condivisa da vari gruppi della società. Queste politiche, inoltre, produrre effetti su occupazione e la crescita economica. Il quarto si lavora attraverso licenze, quote, i dazi all’importazione, premi di esportazione, ecc, determinando così il tasso di cambio e il mantenimento di stabilità. Tutte queste politiche mirano a portare cambiamenti desiderati in commercio estero e pagamenti su conti esteri.

Obiettivi di politica fiscale

Il suo ruolo nelle economie sviluppate è quello di mantenere la piena occupazione e stabilizzare la crescita. Al contrario, nei paesi in via di sviluppo, che viene utilizzato per creare un ambiente per una rapida crescita economica. I diversi aspetti di questo sono:
Mobilitazione delle risorse
le economie in via di sviluppo sono caratterizzati da bassi livelli di reddito e di investimenti, che sono collegati in un circolo vizioso. Questo può essere rotto con successo attraverso la mobilitazione di risorse per gli investimenti energicamente.

Accelerazione della crescita economica
Il governo non solo ha di mobilitare maggiori risorse per gli investimenti, ma anche indirizzare le risorse per quei canali, in cui il rendimento è più alto e le merci prodotte sono socialmente accettabili.

Minimizzazione delle disuguaglianze di reddito e ricchezza
strumenti fiscali possono essere utilizzati per realizzare la redistribuzione del reddito a favore dei poveri spendendo entrate così in rilievo sul attività di assistenza sociale.

Aumentare le opportunità di occupazione
Gli incentivi finanziari, sotto forma di imposta-sconti e agevolazioni, possono essere utilizzati per promuovere la crescita di quelle industrie che hanno un potenziale elevato di occupazione-generazione.

Prezzo di stabilità
strumenti fiscali possono essere impiegati per contenere inflazione e tendenze deflazionistiche nell’economia.

Limiti

E ‘stato un grande successo nei paesi sviluppati, ma solo in parte in modo nei paesi in via di sviluppo. La struttura fiscale nei paesi in via di sviluppo è rigida e stretta. Quindi, condizioni favorevoli alla crescita delle politiche fiscali ben maglia e integrati sono assenti e mancherà molto. In seguito sono alcune delle ragioni che sono ostacoli per la sua attuazione nei paesi in via di sviluppo: una parte considerevole della maggior parte delle economie in via di sviluppo non è monetizzato, rendendo le misure fiscali del governo inefficace e controproducente.
La mancanza di informazioni statistiche per quanto riguarda il reddito, le spese, risparmi, investimenti, occupazione, ecc, rende difficile per le autorità pubbliche di formulare una politica fiscale razionale ed efficace.
Esso non può avere successo a meno che le persone a capire le sue implicazioni e cooperare con il governo nella sua implicazione. Questo perché, nei paesi in via di sviluppo, la maggior parte delle persone sono analfabeti.
Su larga scala l’evasione fiscale da parte di persone, che non sono consapevoli del loro ruolo nello sviluppo, ha un impatto sulla politica.
Richiede macchina amministrativa efficiente per avere successo. La maggior parte delle economie in via di sviluppo hanno le amministrazioni corrotte e inefficienti che non riescono ad attuare le misure necessarie nei confronti l’attuazione di questa politica.
Tra i vari strumenti di politica fiscale, in seguito sono i più importanti:
reflazionistiche
Può essere usato per aumentare il livello di attività economica durante i periodi di recessione o rallentamento dell’attività economica. Questo viene fatto abbassando le tasse o aumentando la spesa pubblica.

deflazionistico
Durante il boom, cioè, quando l’economia è in crescita oltre la sua capacità, l’inflazione e la bilancia dei pagamenti potrebbe comportare. Ciò può essere ottenuto imposte aumentando o riducendo la spesa pubblica.

Sarebbe forse troppo semplicistico concludere che la politica fiscale è il più importante strumento di correzione finanziaria e di consolidamento, in particolare quella intrapresa dal governo. Tuttavia, non vi è alcun motivo per trascurare questo potente strumento che è nelle mani dei governi e delle banche centrali di tutto il mondo. Se usato correttamente, può determinare la direzione di ampia l’economia di un determinato paese sta andando a prendere.