La Top 4 General Motors azionisti (GM)

General Motors Co. (NYSE: GM) è la società americana per eccellenza. Fondata nel 1897, la casa automobilistica di Detroit ha resistito la sua parte di braccio e cicli economici busto che rappresentano un’economia capitalistica. L’azienda progetta, produce, commercializza e distribuisce nuove auto, camion e parti di veicoli a livello globale. GM offre inoltre ai consumatori di servizi finanziari automobilistici. A partire dal 16 maggio 2016, la società ha impiegato 215.000 persone e aveva una capitalizzazione di mercato di $ 47.22 miliardi di dollari. Qui ci sono quattro maggiori singoli azionisti di General Motors.

Daniel Akerson

Daniel Akerson ricoperto la carica di presidente al General Motors tra il settembre 2010 e gennaio 2014. Ha ricoperto la carica di Chief Executive Officer (CEO) tra il gennaio 2011 e gennaio 2014. Pertanto, non è sorprendente che Akerson è il più grande titolare diretta della società, con 300,839 quote a partire da giugno del 2014. Akerson ha avuto un piano di successione di lasciare l’azienda dopo che la moglie è stato diagnosticato un cancro avanzato. Gli successe come CEO da Mary Barra nel gennaio 2014. Prima del suo incarico alla General Motors, Akerson è stato amministratore delegato del Carlyle Group LP (NASDAQ: CG) tra il 2003 e il 2009, in servizio in diversi ruoli. Ha inoltre ricoperto la posizione di un direttore di American Express Co. (NYSE: AXP) tra il 1995 e il 2012. Attualmente è presidente del United States Naval Academy e LDiscovery LLC, che è una società di servizi di informazione. In termini di titoli di studio, Akerson conseguito of Science in Ingegneria e un Master of Science in Economia di laurea.

Daniel Ammann

Daniel Ammann è l’attuale presidente della General Motors ed è stato nel ruolo dal gennaio 2014. A partire dal marzo 2016, Ammann detiene 173,850 azioni, che gli dà la distinzione di secondo più grande azionista individuale della società. Prima del suo ruolo di presidente, è stato direttore finanziario e vice presidente esecutivo della società tra il 2011 e il 2014. Ammann inizialmente aderito General Motors nel 2010 come vice presidente della finanza, e tesoriere. Ha esperienza nel settore finanziario, avendo ricoperto ruoli di primo piano con Morgan Stanley (NYSE: MS) nella sua divisione investment banking industriale. A partire da novembre 2015, Ammann è amministratore indipendente di Hewlett Packard Enterprise Co. (NYSE: HPE), che fornisce soluzioni di information technology. Ha conseguito una laurea in Management Studies in Economia e Finanza presso l’Università di Waikato.

Mary Barra

A partire da maggio 2016, Mary Barra è stato CEO di General Motors. È stata nominata per il ruolo nel gennaio 2014, quando l’ex amministratore delegato Daniel Akerson ha lasciato l’azienda. Barra, che è il primo CEO femminile General Motors, è stato anche eletto presidente del consiglio di amministrazione dell’azienda di gennaio 2016. Lei è la terza più grande azionista individuale, in possesso di 117,478 azioni al marzo 2016. Prima di punta del gruppo, ha ricoperto diversi ruoli di leadership interne, che inizia la sua carriera con la General Motors nel 1980. Si è visto come una misura perfetta per portare la società in avanti e consigliare consiglio di amministrazione dell’azienda con la sua vasta esperienza di ingegneria nello sviluppo del prodotto globale, uno di General Motors aree di business più critiche. Ha vinto numerosi premi di riconoscimento del settore, che includono essere nominato uno dei 100 donne leader nel settore auto del Nord America. A partire dal 2016, un compenso annuo complessivo di Barra è stato di $ 1,75 milioni di dollari. Barra conseguito un Bachelor of Science in Ingegneria Elettrica e un Master in Business Administration (MBA).

Stephen Girsky

Stephen Girsky è attualmente il capo ad interim di General Motors Europe AG. Ha ricoperto questa posizione dal luglio 2012. Girsky ha già dichiarato altri ruoli di rilievo all’interno della società, tra cui un periodo come vice presidente. A partire dal marzo 2016, è stato il quarto più grande azionista individuale, con 103,026 azioni. Nel 2016, Girsky è stato il presidente della società di consulenza indipendente SJ Girsky & Co. Inoltre, egli ha consigliato gli Stati Autoworkers dell’Unione in materia, e ruoli di analista di ricerca tenuti con la banca di investimenti Morgan Stanley che si è concentrato sul settore automobilistico. Lui è un attivo sostenitore di beneficenza filantropiche e organizzazioni non profit, come la United Jewish Appeal, Studente / Sponsor partenariato e l’ospedale pediatrico di Morgan Stanley. Ha conseguito un Bachelor of Science in Matematica e un MBA.