Diversi tipi di discriminazione di genere sul posto di lavoro

La discriminazione di genere sul posto di lavoro è ancora dilagante, nonostante la moltitudine di sforzi adottate per frenare lo stesso. Sul posto di lavoro la discriminazione di genere non è solo dannoso per la crescita professionale di un individuo, ma limita anche la crescita della società di business. Ci sono leggi per prevenire la violazione dei dipendenti, sia in base a sesso, età o razza.
Le donne sono state formando una parte considerevole della forza lavoro degli Stati Uniti per decenni. La loro efficienza per riuscire professionalmente è stato riconosciuto in tutto il mondo. A prescindere da ciò, la discriminazione di genere sul posto di lavoro continua in una forma o nell’altra.

Con le opportunità migliori, sempre più donne stanno optando per l’indipendenza finanziaria, lavorando verso una carriera stabile. Oggi, quasi ogni campo che è stato in precedenza propagandato come per soli uomini, è stato pervaso da donne.

Se una donna si qualifica in base a tutte le esigenze di una professione, allora non c’è alcun motivo per cui ci dovrebbe essere alcuna discriminazione. Anche se le leggi sono state approvate nella maggior parte dei paesi per offrire pari opportunità per uomini e donne, il fatto è che “le donne e il soffitto di vetro ‘esiste ancora.

Il concetto spiegato

• La maggior parte dei paesi permettono per le pari opportunità tra uomini e donne attraverso le leggi federali. Ad esempio, la Federal Civil Rights Act del 1964, titolo VII, vieta i datori di lavoro di discriminare in cerca di lavoro. Protegge anche la discriminazione nei confronti dei dipendenti, sulla base di razza, religione, sesso, gravidanza, e nazionalità.

• Un recente studio condotto dal Census Bureau mostrano che le donne che lavorano guadagnano il 79% di ciò che i loro colleghi maschi lo fanno. Le statistiche diventano più triste con aumento delle ore di lavoro.

• rifiuto assoluto di impiego sulla base del genere è solo una delle forme più evidenti di sfruttamento del diritto di ogni individuo a lavorare. Tuttavia, lo scenario sembra essere ancora più complesso. Molti benefici di un tempo, le donne sono rifiutati – monetari e non, e altri privilegi che i loro colleghi maschi ricevono nell’ambito delle politiche per l’occupazione.

• prestazioni Affacciato dei dipendenti tenendo in considerazione per la promozione è un tipo di discriminazione sul lavoro. Questo spesso è fatto sul presupposto ridicolo che le donne non sono in grado di gestire situazioni di stress e tendono ad essere emotivamente influenzati quando si tratta di prendere decisioni come personale di rango nel settore corporate.

Le considerazioni giuridiche

• Anche durante il reclutamento, molte aziende preferiscono gli uomini a dipendenti donne, anche se la maggior parte di loro non divulgare questo atteggiamento quando pubblicizzano per l’apertura di lavoro (come quello è troppo illegale). Questo viene fatto principalmente con il pretesto che i requisiti sanitari e le responsabilità sociali di una donna sono diversi da quello di un uomo, e questo è spesso visto come un ostacolo contro la sua performance.

• Le leggi federali non consentono la discriminazione, per esempio, se un datore di lavoro si rifiuta di assumere una donna con i bambini che lei ha da curare, ma recluta un uomo con i bambini piccoli nella stessa posizione, questo comportamento discriminatorio è responsabile per le leggi federali. Cosa combustibili tali sentimenti di discriminazione è il fatto che il ruolo di una donna nella società è sempre stata quella del caregiver nella famiglia, e una donna che lavora non ottenere qualsiasi sottovento a questa responsabilità.

molestia

• Gli stereotipi di genere nella società hanno scorreva al posto di lavoro pure. E ‘vero che le donne sono stati trovati per avere migliori capacità verbali rispetto agli uomini, considerando che la ricerca dimostra che gli uomini hanno una migliore capacità visuo-spaziali. Tuttavia, queste tendenze non devono essere utilizzati nel decidere l’ammissibilità di un richiedente per un determinato lavoro. Purtroppo, però, questo è stato fatto nel settore corporate.

• Le molestie sessuali è stato anche ricoperto all’interno della gamma di discriminazione di genere sul posto di lavoro. Le disposizioni del titolo VII proibiscono i datori di lavoro o colleghi per fare tutte le colleghe di favori sessuali o ambiente di creazione sul posto di lavoro che sarebbe ostile per gli individui di entrambi i sessi. Ad esempio, se l’azienda mette anche fino calendario che ha un contenuto sessualmente offensivo, allora sarebbe violare l’atto contro la discriminazione.

Effetti collaterali

• L’effetto più evidente di discriminazione di genere in ufficio riflette nella performance della società. Tale organizzazione compromette sulla qualità del lavoro dei propri dipendenti. Gli individui affetti, ovviamente, non possono lavorare in condizioni di stress. Quelli i cui diritti non sono stati violati possono anche ottenere demoralizzato a testimoniare l’apatia della società a un tema così delicato.

• Quando l’immagine negativa di politiche discriminatorie della società si diffonde, il suo rapporto con i clienti attuali e potenziali può anche essere ostacolata. Ciò è dovuto al fatto che la discriminazione da parte di un datore di lavoro è un segno di etica degli affari non salutari. Questo può anche causare ritenzione poveri, e l’azienda può perdere potenziali dipendenti a causa della sua immagine negativa.

Prevenzione

• L’onere di garantire la parità sul posto di lavoro si trova notevolmente sulle spalle della gestione. La direzione dovrebbe assicurare che tutte le politiche della società, fin dal reclutamento alle prestazioni per i dipendenti non violano il loro diritto all’uguaglianza.

• azione rigorosa dovrebbe essere presa dal management nei confronti di coloro che violano le politiche di parità di genere a prescindere dalla loro posizione all’interno dell’organizzazione e non solo la gestione, ma i lavoratori stessi anche bisogno di evitare tale violazione dei loro diritti. Possono farlo con l’essere consapevoli dei loro diritti, per quanto di essere trattati in modo equo sul posto di lavoro è interessato.

• Entrambi, le leggi federali e statali richiedono alle aziende di garantire che vi sia: Parità di retribuzione a parità di lavoro.
politiche uniformi per i dipendenti maschi e femmine (questo include tutte le politiche, tra cui il coniuge dei dipendenti).
Parità di trattamento sul posto di lavoro rispetto a promozioni, aumenti di paga, altri benefici medici o finanziari.

• Ci sono vari atti, come l’Equal Pays Act (1963) e la gravidanza Discrimination Act, entrato in vigore attraverso una modifica apportata nel 1978 al titolo VII del Civil Rights Act del 1964, che mirano a frenare la discriminazione sul posto di lavoro.