Consulenti: crescere il vostro business attraverso strategie di donazione

La fedeltà di beneficenza è il secondo più grande fondo donatori consigliato in atto, posizionandosi proprio dietro la Fondazione Gates. Di recente ha pubblicato la sua quarta relazione donazioni annuali, che scompone le donazioni e le sovvenzioni che la carità ha ricevuto e versate nel corso dell’ultimo anno, così come coloro che hanno pronunciato da e ha ricevuto soldi dal fondo. Questo 25enne fondo di beneficenza ha distribuito più di $ 20 miliardi di dollari in sovvenzioni per circa 220.000 istituzioni caritative.

Consulenti che prestare attenzione a questa relazione possono raccogliere un’idea di come e cosa i clienti vogliono donare, che a sua volta dovrebbe aiutarli a costruire le loro pratiche. (Per la lettura correlate, vedere: beneficenza: come aiutare i clienti a fare di più.)

Aumentare Donazioni

Nel 2015, più di 80.000 donatori fatto donazioni al fondo, pari a poco più di $ 3 miliardi. I donatori ogni fatto una media di nove borse di studio per un valore di $ 4,200. Tuttavia, più di tre quinti dei donazioni ricevute erano tra $ 50.000 e $ 1 milione. È interessante notare che, quasi due terzi delle donazioni che sono state fatte nel 2015 è venuto sotto forma di contributi non monetari, come ad esempio i titoli pubblici e non negoziati pubblicamente, azioni di C e S aziende, immobili e gli interessi di petrolio e gas. Ciò rappresenta un aumento di quasi il 20% rispetto all’anno precedente. Questo è almeno in parte dovuto al fatto che i contributi di beneficenza senza contanti a fondi di beneficenza forniscono un vantaggio fiscale duale per i donatori.

In primo luogo, ottengono una detrazione fiscale immediato per il valore equo di mercato della proprietà che donano (soggetto a limitazioni in alcuni casi). Poi, ottengono un trattamento plusvalenze sulla vendita di proprietà, purché tenuti per più di un anno per il giorno prima hanno donato esso. Questo significa che qualcuno nella staffa di imposta del 39,6% pagherà solo una tassa del 20% sui loro guadagni, mentre i donatori nelle staffe di imposta inferiori pagherà solo il 15% o meno.

Amy Danforth, presidente di Fidelity beneficenza, ha detto recentemente a ThinkAdvisor: “Siamo diventati una macchina da raccolta apprezzamento del capitale. I nostri donatori ci dicono che non sarebbero dando via questi beni a meno che non è così facile. ” Questa tendenza è caratterizzata dal fatto che tre quinti dei donatori di beneficenza di Fidelity hanno donato beni apprezzate, che è tre volte il tasso della popolazione generale donatori. Fidelity ha convertito un totale di circa $ 3 miliardi di attività negoziate non pubblicamente in denaro per beneficenza sin dal suo inizio. (Per la lettura correlate, vedere: carità o di risparmio previdenziale: Quale di dare la priorità?)

Clienti come semplice Carità

Un altro punto chiave del rapporto è che molti donatori stanno scegliendo i destinatari di beneficenza che si trovano nel loro cortile di casa. La metà del denaro che il fondo distribuito nel 2015 è andato a organizzazioni situate in stati di casa dei donatori, e l’85% dei destinatari ricevuto denaro da quattro o meno account. Di queste donazioni, Danforth ha detto che “è molto personale, molto locale. Dal punto di vista della carità, ognuno ha la possibilità di raccogliere fondi “.

Danforth ha anche detto che quasi l’80% dei donatori sapevano dove volevano i loro soldi per andare. E quasi la metà di tutti dando decisioni sono state condivise con altri, come gli altri membri della famiglia, che è molto superiore al pool di donatori in generale, dove solo circa un quarto dei donatori condiviso le loro di adottare decisioni.

Un altro fattore chiave nel rapporto mostra che quasi il 90% dei donatori ha reso loro donazioni on-line, sia attraverso il sito web di Fidelity o tramite DAF dirigere. donatori di Fidelity hanno anche una maggiore incidenza di creazione di programmi di beneficenza private di donatori in generale. Essi tendono inoltre a dare più complessivo e per una più ampia varietà di beneficenza che il donatore medio.

Morale della Storia

I numeri mostrano chiaramente che i clienti di pianificazione finanziaria sono interessati in beneficenza. net worth Praticamente tutti alti hanno questo interesse, ma le statistiche mostrano che meno del 15% di loro parlare con i loro consiglieri circa esso. Consulenti che possono offrire la loro esperienza in questo settore in grado di fornire un servizio importante sia per i loro clienti e le loro associazioni di beneficenza. Questo, naturalmente, li aiuterà a costruire una pratica forte e catturare più affari. (Per ulteriori informazioni, consultare: come discutere filantropia con i clienti Financial Advisory.)