6 migliori consigli per negoziare un acquisto casa

L’acquisto di una casa è sempre stata la mossa finanziaria più grande e più conseguente che la maggior parte delle persone fanno nella loro vita, ma l’ambiente 2016 può rendere particolarmente impegnativo, lasciando poco margine di errore. Il più grande errore potenziali acquirenti di case possono fare è quella di imbarcarsi in una ricerca della loro casa dei sogni senza avere un piano ben concepito in atto al fine di ottenere le migliori condizioni possibili. Negoziare un acquisto casa è spesso come una partita a scacchi, in quanto richiede una visione chiara del tavolo da gioco come pianificare le vostre prossime mosse in anticipo.

Capire il mercato

Negoziare un acquisto casa deve iniziare con la consapevolezza che i venditori vogliono il prezzo più alto e gli acquirenti vogliono il miglior accordo possibile, con il risultato finale che cade nel mezzo. Tuttavia, in un dato momento, una parte avrà il sopravvento nella negoziazione, a seconda delle condizioni di mercato. In un mercato del compratore, quando c’è maggiore offerta rispetto alla domanda, l’acquirente può negoziare da una posizione di forza, mentre in un mercato del venditore, dove c’è meno dell’offerta rispetto alla domanda, il venditore ha il sopravvento. Avere una chiara comprensione delle condizioni del mercato locale è fondamentale entrare in una trattativa.

1 Ottenere l’approvazione

Quando si arriva pre-approvato per un prestito, si riceve una lettera dal vostro creditore che indica ai venditori che si è pronti ad acquistare una casa fino ad un certo importo. Una lettera di pre-approvazione ti dà quasi quanto il potere d’acquisto come camminare in con denaro contante. Con una lettera in mano, si è pronti per iniziare la ricerca casa sul serio.

2. Fate la vostra ricerca

Con siti web immobiliari, come Zillow.com, Redfin.com e Realtor.com, è molto facile per raccogliere tutti i dati che è necessario al fine di iniziare a formulare la vostra strategia di negoziazione. Dati come comparables di quartiere, tempo sulle tendenze del mercato e dei prezzi può essere critici nel determinare come affrontare le trattative, e quanto da offrire per una casa.

3 Prendi l’agente immobiliare a destra per il mercato

Agenti immobiliari che non hanno familiarità con il mercato che si sta cercando in possono essere riluttanti a negoziare troppo aggressivo per paura di perdere la loro commissione. Tuttavia, agenti immobiliari che conoscono davvero il mercato a capire i limiti per offerte di prezzo, e anche sapere che le proprietà sono più trascurati, che può essere più appropriato per un’offerta low-ball.

4 Offerta bassa nel mercato di un acquirente

Nel mercato di un vero acquirente si potrebbe offrire 5 al 10% sotto il prezzo che ci si aspetta di pagare per la casa. Se il venditore sta chiedendo $ 370.000 e si vuole pagare $ 350.000, quindi offrire $ 320.000 e lasciare che le trattative cominciano. Se il venditore arriva più in alto di quanto si vuole, si può chiedere di avere alcuni elettrodomestici e altri beni personali inclusi nel prezzo di acquisto. Si hanno maggiori probabilità di vincere le concessioni in un mercato di acquirenti. Può essere utile per giustificare la vostra offerta con i recenti dati di vendita per il quartiere.

5. Un’offerta semplice, in un mercato del venditore

Nel mercato di un vero venditore, i venditori non sprecare un sacco di tempo su un’offerta low-ball perché sanno che una migliore offerta è in arrivo. In queste condizioni, è meglio fare un’offerta pulito. Si può chiedere per contingenze standard, come la valutazione e le ispezioni, ma non aspettatevi di vincere eventuali concessioni importanti. In un mercato competitivo, effettuare la prima offerta la vostra offerta, e poi essere pronti a passare ad un’altra casa.

6. Negoziare i termini, invece di Prezzo

In una situazione di un’offerta concorrente, si potrebbe offrire il venditore alcune concessioni a condizioni. Ad esempio, è possibile rimuovere le contingenze di ispezione o offrire di spostare la data di chiusura a favore del venditore. Al contrario, in un mercato del compratore, se il venditore non muoversi ulteriormente sul prezzo, si potrebbe chiedere concessioni, come costi di chiusura venditore-finanziato.