5 verità su fiducia dei consumatori negli Stati Uniti

la spesa dei consumatori degli Stati Uniti è un importante barometro della salute dell’economia degli Stati Uniti. Quando i consumatori sono più sicuri nelle loro finanze, sono più propensi a spendere soldi. Come consumatori si sentono per le loro finanze è determinata da una serie di fattori, tra cui i salari, sicurezza del lavoro e le loro opinioni su come l’economia e il mercato del lavoro crescerà nei prossimi mesi.

La fiducia dei consumatori contribuisce anche alla crescita economica, in quanto le aziende a crescere quando i consumatori spendono più soldi. Quando gli acquirenti porre un freno ai loro spesa, queste imprese soffrono. La grande recessione, a partire dal 2007-2008, zapping la fiducia dei consumatori, ma per fortuna, si è migliorata negli anni successivi. Società di consulenza McKinsey & Company completa di routine un’indagine destinata a valutare gli atteggiamenti del consumatore e le caratteristiche di spesa. Queste indagini forniscono informazioni fondamentali per i rivenditori. L’ultima indagine ha avuto luogo nel 2015, e fornisce cinque verità fondamentali su come la spesa dei consumatori degli Stati Uniti si sta adeguando.

1 I consumatori americani Ancora alla ricerca di modi per ridurre la loro spesa

Lo studio di McKinsey ha scoperto che quasi la metà (49%) degli americani sono sempre più alla ricerca di modi per risparmiare denaro. In testa al gruppo in termini di gruppi demografici alla ricerca di modi per risparmiare denaro sono le donne Millennial (età da 21 a 34) con i bambini. Di questo gruppo, il 72% d’accordo con l’affermazione. Essi perseguono il risparmio confrontando i prezzi e lo shopping in giro, utilizzando coupon o carte fedeltà, e facendo acquisti all’ingrosso. Questo suggerisce che, sebbene la fiducia dei consumatori potrebbe essere migliorato, i consumatori rimangono prudenti.

2. Brand Loyalty persiste; I consumatori cercano di spendere meno per marchi preferiti

Tra gli intervistati degli Stati Uniti l’indagine McKinsey, il 52% ha dichiarato di aver modificato il loro comportamento di acquisto quando si tratta di acquisto di marche di nome, in calo dal 64% nel 2011. gli intervistati del sondaggio indicano che mentre molti rimasero fedeli ai loro marchi preferiti, erano più osservando attentamente quanto più costosi i loro marchi preferiti erano contro quello della concorrenza. I consumatori hanno cercato modi per risparmiare denaro sui loro marchi preferiti da loro acquista per la vendita, utilizzando i buoni, lo shopping in giro per i prezzi più bassi, o acquistando piccole quantità. Il fatto che meno persone stanno modificando il loro comportamento quando si tratta di spendere soldi per prodotti di marca indica una maggiore fiducia dei consumatori.

3 I consumatori americani ora molto meno probabilità di downgrade

McKinsey ha scoperto che solo il 9% dei consumatori erano disposti a retrocedere con l’acquisto di marche più economiche o di prodotti a marchio privato, piuttosto che i loro marchi preferiti. mamme Millenario sono stati il ​​gruppo demografico più probabilità di downgrade, con il 14% disposto a effettuare il passaggio. Molti dei down-commercianti ha dichiarato di non rimpiangere la loro decisione. Circa il 74% ha detto che avrebbe continuato ad acquistare la marca meno costosa, anche se molti ancora preferivano l’opzione più costosa. Meno volontà di downgrade è un chiaro indicatore che i consumatori sono più sicuri nelle loro finanze.

4 Bevande alcoliche e articoli per la cura personale splurges comuni

L’indagine 2015 ha rilevato che più i consumatori erano disposti a migliorare i loro acquisti in alcune categorie. Bevande alcoliche e prodotti per la cura personale sono stati i prodotti più probabilità di essere scambiati su. Nel 2015, il 9% dei consumatori ha dichiarato di aver deciso di aggiornare i propri acquisti di alcuni prodotti, rispetto al 6% registrato nel sondaggio del 2014. Sorprendentemente, avarizia mamme millenari erano molto disposto a scambiare up, con il 14% ammette di averlo fatto. A soli 5%, baby boomer sono stati meno probabilità di aggiornare i loro acquisti.

5. Ora i consumatori americani disposti a guardarsi attraverso i canali

I consumatori hanno ora più modi per fare acquisti che semplici negozi di mattoni e malta, e secondo il sondaggio di McKinsey 2015, che stanno approfittando di questo. Fino a un quinto dei consumatori degli Stati Uniti hanno spostato la loro spesa per ciascuno dei tre canali: on-line i rivenditori pure-play, hard discount e negozi di club.

Il Take Away

Il sondaggio McKinsey ha rilevato che i consumatori americani sono abbastanza sicuri della salute dell’economia, ma qualche incertezza persiste. McKinsey ha attribuito questo per le prossime elezioni presidenziali degli Stati Uniti. La fiducia dei consumatori degli Stati Uniti, con i segni di una certa apprensione, era evidente dai risultati del sondaggio. Questi risultati hanno mostrato che i consumatori erano disposti a migliorare i loro acquisti in alcune categorie, ma ancora perseguiti modi per risparmiare soldi sulle loro, marche più costose preferiti.